Cambia Marcia, Usa la Testa! A Bra muoversi è green

sibille_valmaggia_cambia_marcia

“Cambia Marcia, usa la testa” è lo slogan-invito scelto dal Comune di Bra per la nuova campagna di sensibilizzazione sulla mobilità sostenibile sul territorio comunale. La campagna è stata lanciata questa mattina a Bra, in un doppio evento che ha visto prima un tour per le vie cittadine, con il Sindaco Bruna Sibille in veste di guida, alla scoperta degli interventi che sono stati e che verranno intrapresi nei prossimi mesi dall’amministrazione e, successivamente, con una conferenza al Movicentro di piazza Caduti di Nassirya. All’incontro, moderato da Roberto Cavallo (“rifiutologo” e volto noto del programma Scala Mercalli di Rai 3), hanno preso parte l’Assessore regionale all’Ambiente Alberto Valmaggia, i parlamentari Chiara Gribaudo e Mino Taricco, gli Assessori comunali alla Mobilità Sostenibile e all’Ambiente Massimo Borrelli e Sara Cravero, i tecnici di Mobiliter, che stanno realizzando il nuovo Piano di Mobilità Sostenibile per Bra, il consigliere comunale delegato ai Trasporti Pietro Ferrero e due testimonial di eccezione: il giornalista Beppe Rovera, storico volto televisivo Rai del programma Ambiente Italia, e Alessandro Abbio, ex azzurro di basket protagonista degli anni d’oro della Virtus Bologna e della Nazionale Italiana, dove conta ben 150 presenze.

La campagna, che non a caso avrà come sottotitolo “Muoviti bene – Vivi meglio”, vedrà il coinvolgimento attivo di diversi soggetti detentori di interesse a cui verrà data voce con tavoli di co-progettazione trasversale sui temi della mobilità sostenibile, legata in particolar modo alla qualità della vita e dell’ambiente. Nelle scuole ad esempio, nel secondo quadrimestre sarà proposto un percorso educativo con un progetto “partecipato” e percorsi di peer-education: saranno i ragazzi stessi, una volta formati, a diventare “testimonial” della campagna con i loro compagni. In parallelo proseguiranno le iniziative messe in campo dall’Amministrazione comunale nell’ambito del PUMS – Piano Urbano di Mobilità sostenibile: se i positivi effetti della riqualificazione e successiva pedonalizzazione del centro storico di Bra sono già sotto gli occhi di tutti, nei prossimi mesi si proseguirà in tale direzione, con interventi mirati quali la creazione di piste ciclabili, la riorganizzazione del trasporto urbano e la rimodulazione dei parcheggi, per rendere la mobilità a Bra sempre più eco-sostenibile.

Il progetto “Cambia Marcia, Usa la Testa!” culminerà in primavera con gli Stati Generali della Mobilità Sostenibile, una due giorni di eventi per condividere con la cittadinanza gli esiti del progetto partecipato, attraverso incontri, concerti, dibattiti e l’esposizione di tutti i contributi prodotti dagli stakeholders e dei lavori realizzati dai ragazzi nell’ambito del progetto educativo.

 

Bra punta sulla mobilità sostenibile: al via “Cambia marcia, usa la testa!”

muovitibra

Bra punta sulla mobilità sostenibile. L’Amministrazione comunale braidese presenta infatti la campagna “Cambia Marcia, usa la testa” con un evento di lancio aperto a tutta la cittadinanza che si terrà sabato 4 febbraio alle 11 presso il Movicentro di piazza Caduti di Nassiriya. Alla presentazione interverranno Bruna Sibille, sindaco di Bra, i rappresentanti di Mobiliter, lo studio che sta curando il nuovo piano di mobilità sostenibile braidese, Roberto Cavallo, amministratore delegato di E.R.I.C.A., Alessandro Abbio, testimonial dell’iniziativa e grande cestista protagonista degli anni d’oro della Virtus Bologna e della Nazionale Italiana, dove conta ben 150 presenze e il titolo di campione Europeo, e il giornalista Beppe Rovera. Durante il lancio verranno illustrate le numerose iniziative di coinvolgimento della cittadinanza, che verranno realizzate in collaborazione con E.R.I.C.A., a partire dal percorso educativo che verrà proposto alle scuole braidesi sui temi legati alla mobilità sostenibile, il traffico e il trasporto urbano e la qualità della vita. Le numerose iniziative che verranno messe in campo da qui alla primavera inoltrata culmineranno a fine maggio in un’iniziativa che sta molto a cuore all’amministrazione braidese, ovvero gli Stati Generali della Mobilità Sostenibile, una “due giorni” caratterizzata da incontri, dibattiti, concerti e mostre dedicate al tema della mobilità green, dove tra l’altro verranno condivisi con tutti i braidesi i lavori realizzati dai ragazzi delle scuole nell’ambito del progetto educativo e le novità legate al nuovo Piano Urbano della Mobilità Sostenibile.

CISA sceglie “La Sostenibile leggerezza”

cisa_la_sostenibile_leggerezza

Spreco alimentare? No grazie! Lo dice chiaro e forte il consorzio CISA di Ciriè, ente che gestisce la raccolta rifiuti in 38 comuni della provincia di Torino. E la lotta allo spreco passa per atti concreti come l’adesione del territorio consortile a Last Minute Sotto Casa, la piattaforma che mette in comunicazione commercianti e cittadini con l’obiettivo da un lato di smaltire prodotti con scadenza breve, dall’altro di poter acquistare alimentari ancora freschi ad un prezzo decisamente favorevole. L’adesione alla piattaforma anti-spreco si inserisce nel più ampio progetto di riduzione dei rifiuti denominato “La Sostenibile Leggerezza” che ha visto coinvolto il consorzio negli ultimi anni, con la partecipazione ai progetti europei del Programma Italia Francia ALCOTRA (R2D2 e C3PO) e la promozione delle reti ScelgoECO ed Ecoristoranti MangioECO.  Il progetto è coordinato da ERICA con la collaborazione di Corintea.

Sono più di 4000 le azioni iscritte all’ottava edizione della SERR!

ita_2016_web_banner_horizontal_728_x_90

Italia ancora al top in Europa per quanto riguarda la prevenzione dei rifiuti. Sono infatti 4419 le azioni approvate nel nostro Paese per l’ottava edizione della SERR – Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (European Week for Waste Reduction), che ha preso il via in tutta Europa sabato 19 novembre e si concluderà domenica 27 novembre.

L’obiettivo primario della Settimana è il coinvolgimento attivo di cittadini, istituzioni e imprese, e anche in questa edizione è stato pienamente centrato. Analizzando i dati nel dettaglio, nel 2016 è continuato il trend positivo delle azioni promosse dai singoli cittadini, con un incremento del 74% rispetto al 2015. In forte rialzo anche le azioni promosse dalle scuole, con un balzo del 50%. Ancora una volta non hanno voluto mancare all’appuntamento grandi player del panorama nazionale, quali ad esempio Intesa San Paolo, che realizzerà azioni in tutte le sue filiali, il Mercatino Franchising, che coinvolgerà tutti i propri punti vendita con iniziative concrete e misurabili, la catena di hotel NH. Un gran numero di azioni arrivano anche da soggetti come il Comune di Roma, la rete Ecoristoranti e Consorzio Medio Novarese. Ancora una volta va sottolineato come alla SERR non partecipano solo iniziative “spot”, inaugurate e concluse nell’arco della settimana: accade infatti molto spesso che iniziative strutturate, avviate da mesi o addirittura da anni da importanti soggetti dell’imprenditoria o del mondo delle istituzioni, trovino nella Settimana un’occasione per rendere pubblico (e quindi visibile) il proprio impegno e sviluppare ulteriormente quanto già fatto da tempo. Accade infine che importanti progetti, anche di lungo corso, vengano inaugurati proprio in occasione delle SERR per sfruttare l’effetto amplificatore della campagna europea. Particolarità di quest’anno è anche la natura stessa delle azioni proposte, sempre più articolate.  La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti rappresenta la principale e più ampia campagna di informazione e sensibilizzazione dei cittadini europei circa l’impatto della produzione di rifiuti sull’ambiente. Nata all’interno del Programma LIFE+, si avvale anche nel 2016 del sostegno della Commissione Europea.

L’edizione 2016 si svolge con il patrocinio di UNESCO, del Ministero dell’Ambiente, del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati e di ANCI. La SERR è resa possibile grazie al contributo di CONAI e dei sei Consorzi di Filiera: CIAL, COMIECO, COREPLA, COREVE, RICREA e RILEGNO.  In Italia la “Settimana” è promossa da un Comitato promotore nazionale composto da CNI Unesco come invitato permanente, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Utilitalia, ANCI, Città Metropolitana di Torino, Città Metropolitana di Roma Capitale, Legambiente, AICA e dai partner tecnici  E.R.I.C.A. Soc. Coop. ed Eco dalle Città.

 

 

Sono arrivate le nuove marmellate dell’Azienda Agricola ERICA!

confettura

Dal gusto intenso delle erbe spontanee e dalla frutta cresciuta naturalmente dagli alberi di Montelupo Albese, arrivano le nuove confetture dell’Azienda Agricola ERICA.

Realizzate in collaborazione con Casa Pina di Alba, le confetture rappresentano quanto di buono la terra di Langa offre: frutta rigorosamente non trattata ed erbe spontanee tipiche del territorio langarolo.

E gli otto abbinamenti proposti nel catalogo 2016 sono improntati alla creatività che da sempre contraddistingue ERICA: potete provare la confettura lavanda e fichi, lasciarvi incuriosire da menta e balin o deliziarvi con menta e ciliegie, o magari cedere alla tentazione di timo e prugne gialle. Ce n’è per tutti i gusti!

Per conoscere tutte le nostre confetture e i prezzi, consultate il catalogo.

Per informazioni e prenotazioni, basta scrivere a gabriella.teodoro@cooperica.it

 

Packaging vitivinicolo: se ne parla al Salone del Gusto con Erica e Comieco

Giovedì 22 settembre alle 18 presso l’enoteca del Gusto a Palazzo reale si discute del progetto sviluppato da Comieco insieme a Erica, Siti e all’Associazione per il patrimonio dei paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato durante l’incontro “Pack Sostenibile in cartone: strumento di promozione del vino nel sito Unesco“.

L’appuntamento vedrà la partecipazione di Giorgio Ferrero, Assessore all’Agricoltura della Regione Piemonte; Carlo Montalbetti, Direttore Generale di Comieco; Roberto Cavallo, Amministratore Delegato della Cooperativa ERICA; Roberto Cerrato, Direttore dell’Associazione per il patrimonio dei paesaggi vitivinicoli di Langhe, Roero e Monferrato ed Enzo Brezza, produttore vitivinicolo.

Il packaging cellulosico riveste un ruolo sempre più centrale nel settore del vino. È infatti in grado di rispondere a molteplici esigenze: garantire un risparmio di risorse -in fase di produzione, di riciclo e anche di riutilizzo- e mantenere praticità, protezione del prodotto e sicurezza, presupposti fondamentali per un imballaggio di qualità in fase di movimentazione e trasporto. D’altra parte Langhe-Roero e Monferrato rappresentano un territorio di eccellenza designato patrimonio dell’UNESCO. Un settore vitivinicolo che è leader a livello mondiale grazie a vini i cui nomi sono sinonimo di qualità e tradizione: Barbera d’Alba, Barolo, Barbaresco, Barbera d’Asti, Moscato d’Asti, Roero, Roero Arneis, solo per citare i più conosciuti.  Come si possono coniugare e promuovere tali elementi attraverso la sostenibilità e utilizzando un veicolo di diffusione globale? E’ la domanda a cui ha provato a rispondere il progetto condotto da Comieco (Consorzio Nazionale recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica), coadiuvato dalla Cooperativa ERICA di Alba, da SiTI (Istituto Superiore sui Sistemi Territoriali per l’innovazione) e dall’Associazione per il patrimonio dei paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato.

I risultati finali del progetto sono convogliati nella pubblicazione delle linee guida dal titolo “Il packaging vitivinicolo per la valorizzazione del territorio – il sito UNESCO di Langhe-Roero e Monferrato”, immaginando anche alcune proposte di comunicazione, logo e messaggio del sito Unesco.

Al termine dell’incontro –a ingresso libero– i partecipanti saranno invitati ad una degustazione presso lo stand del Consorzio Altalanga Docg.

Per partecipare è necessario iscriversi all’indirizzo  http://www.comieco.org/agenda/comieco-organizza/dettaglio-evento/pack-sostenibile-in-cartone-strumento-di-promozione-del-vino.aspx

invito_salone_del_gusto

 

Endurance Trail 4K: c’è anche ERICA con il progetto 4Keco!

AK_aetvda_marchio_eco_1

ERICA è partner della prima edizione del 4K Alpine Endurance Trail Valle d’Aosta, iniziativa promossa da Regione Valle d’Aosta e Forte di Bard che prenderà il via sabato 3 settembre. E ci saremmo con Roberto Cavallo, che parteciperà al trail valdostano in qualità di runner ed eco-testimonial, e con il progetto 4Keco.

L’Endurance Trail interessa in aree ecologicamente sensibili: tutti gli attori dell’evento, dai corridori agli organizzatori, dai partner agli accompagnatori, fino agli spettatori, dovranno essere particolarmente attenti agli aspetti ambientali. Il progetto 4Keco prevede pertanto azioni concrete per minimizzare l’impatto della manifestazione, studiate da ERICA sulla base delle numerose esperienze maturate nella gestione di eventi “green”, ultimo tra i quali il Giro d’Italia. Numerose sono le azioni previste dal progetto. Si partirà dall’organizzazione della raccolta differenziata nei campi-base, nei rifugi e in tutti i ristori, per un totale di 129 eco-punti presidiati da eco-volontari coordinati dallo staff ERICA. L’obiettivo è raggiungere almeno l’80% di differenziata complessiva: un obiettivo di eccellenza per rendere il 4K non solo l’endurance trail più duro del mondo, ma anche il più sostenibile. I rifugi più difficilmente raggiungibili saranno dotati di compostiera in modo da avviare a compostaggio direttamente in loco gli scarti umidi, senza doverli trasportare a valle.

Seguire la gara è semplicissimo: basta scaricare l’app YB e seguire live la gara grazie al tracciamento GPS. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito ufficiale del 4K.

Il progetto è realizzato in collaborazione con AICA, ed è stato reso possibile grazie al supporto di CiAl, Ricrea, De Vizia Transfer, Eurosintex, Novamont, Quendoz, Tetra Pak, Valeco e Virosac.

ERICA nasce nel 1996, dopo l’alluvione del Tanaro che colpisce il Sud Piemonte, ad Alba. Un evento che fa capire che è importante informare, prevenire, comunicare e dialogare con i cittadini, e non solo fare ottimi progetti tecnici.

ERICA mette insieme fin dalla sua nascita competenze diverse, esperti in comunicazione e educazione ambientale e tecnici. Che discutono, si confrontano, lavorano in gruppo ogni giorno. Non è stato facile e ancora a volte facciamo fatica, ma sappiamo che è l’unico modo per cambiare davvero le cose: progettarle, condividerle, costruirle e soprattutto discuterle con chi vive su un territorio.

Con passione e determinazione, ma anche con capacità di ascolto e mediazione.

logoERICA_20

Questo è quello che abbiamo fatto in questi nostri primi 20 anni, per provare a rendere il mondo un po’ più sostenibile. Dopo 20 anni pensiamo che questo metodo sia vincente e proviamo con la nostra Permanent School a condividerlo con chi ha lavorato con noi, sempre cercando di coinvolgere e condividere la nostra passione e di imparare più che insegnare.

E 20 anni sono anche un nuovo grande progetto, la gestione sostenibile degli eventi accanto a RCS Sport e al il Giro d’Italia con il Progetto Ride Green per la gestione sostenibile dei rifiuti e alla Regione Valle d’Aosta con il progetto 4KEco.